Stampa
Incontri, letture e proiezioni di film per la scuola primaria e secondaria di primo grado
Carpi, febbraio - aprile 2007
In collaborazione col sistema bibliotecario di Carpi, Novi, Campogalliano e Soliera

image

Ci si perde nella vita, ci si nasconde, ci si ritrova. Di perdersi, nascondersi e ritrovarsi, dunque, racconta la letteratura, che nel bene e nel male racconta la vita. E a questo raccontare non si sottrae certamente la letteratura per ragazzi, che di fughe e nascondigli, di segreti e di posti segreti fa traboccare le proprie pagine.
Un giardino, una stanza, una tana, un rifugio sono i luoghi dove ci si sottrae al mondo, dove si ritrovano l’intimità e l’identità, dove si prendono le distanze dalle paure, dove ci si prepara ad affrontare il sogno o a fare i conti con la realtà che il sogno un po’ vuole negarlo.
Ci si rifugiano i bambini, per affrontare un mondo che cresce sempre troppo in fretta, e magari per osservarlo divertiti dall’alto o dal basso; ci si occultano gli adolescenti per sottrarsi dallo sguardo investigatore degli adulti, ci si finisce per scelta o per caso, se ne esce o si resta intrappolati.
Sono fuori o anche dentro, questi posti segreti: in una tana, se non si dispone di un giardino segreto, o negli abissi dell’anima. Sono reali o fantastici: ci si entra o si immaginano.
Si proteggono da molti, si condividono con pochi o svaniscono. Spesso hanno i confini del buio e del silenzio, ma c’è chi riesce a celarli nella luce e nel rumore: sono il sussurro di una poesia, ma anche l’urlo di una canzone. L’importante, come per Mary Lennox, è possedere la chiave: «Si mise la mano in tasca, tirò fuori la chiave, e si accorse che si adattava al buco. Infilò la chiave e la girò. Dovette usare tutte e due le mani, ma la girò. (…) Si trovava dentro il giardino segreto.»
Ma questo è solo un esempio di un percorso bibliografico che offrirà letture a bambini e ragazzi, perché non c’è età in cui non si legga volentieri delle fughe di cui tutti siamo e siamo stati protagonisti.

E, per concludere, è giardino segreto la lettura. Non soltanto è pratica per lo più individuale e solitaria, ma viene a volte addirittura nascosta. Si legge di nascosto dagli amici o anche dai genitori e dagli insegnanti.
E giardino rigoglioso appare pure la biblioteca, dove molti fiori e frutti vengono coltivati.

Il giardino segreto
Perdersi, nascondersi, ritrovarsi: storie per diventare grandi

febbraio - aprile 2007

primo sentiero
intorno all’albero, e altre storie per i più piccoli
presentazione e lettura di libri per scuola primaria, classi 3.
conduce Silvia Paglioli

altri sentieri
nel giardino di Monet
Laboratorio artistico per la scuola primaria, 2. ciclo
a cura di Tania Previdi



secondo sentiero
il sentiero segreto e altre storie per bambini

presentazione e lettura di libri per la scuola primaria, classi 4. e 5.
conducono Alessia Canducci e Vera Sighinolfi


il giardino di mezzanotte
proiezione di film
regia di Willard Carrol
tratto dal film di P. Perace.
introduzione e discussione
a cura di Laura Zardi


terzo sentiero
giardinieri dell’anima, incontri per ragazzi
per la scuola secondaria di primo grado
conduce Gabriela Zucchini


il giardino segreto
dal romanzo di F. H. Burnett
lettura esemplare di Simone Maretti

Sentieri. Le attività
Nel giardino della lettura si sviluppano diversi percorsi differenziati per fasce d’età:
la lettura individuale e collettiva, la presentazione di libri e piste di lettura, la discussione dei libri e dei temi proposti, laboratori artistici e la proiezione di film.

Le attività indicate si svolgono in più giornate presso le sedi delle singole Biblioteche del Sistema.

Un progetto per far leggere a cura di equilibri Modena
in collaborazione col Sistema bibliotecario di Carpi, Novi, Campogalliano e Soliera

Partecipano le seguenti scuole

Carpi
Scuola primaria
M. Saltini, S. Pertini, L. da Vinci, G. Rodari, M. Fanti, C. Lugli, Martiri della Libertà di Budrione, G. Pascoli

Scuola secondaria di primo grado
A. Pio, G. Fassi, O. Focherini

Campogalliano
Scuola primaria e
Scuola secondaria di primo grado di primo grado
Istituto comprensivo di Campogalliano


Novi

Scuola primaria
Anna Frank, C. Battisti

Scuola secondaria di primo grado
R. Gasparini

Soliera
Scuola primaria
G. Garibaldi, C. Battisti, C. Menotti

Scuola secondaria di primo grado
“Angelo Sassi”

image

Il sole splendette quasi una settimana sul giardino segreto. Mary lo chiamava così, nella sua testa. Le piaceva quel nome, e ancora di più le piaceva la sensazione che, una volta chiusa dentro quei bei muri antichi, nessuno sapesse dove si trovava. Era quasi come stare al sicuro lontano dal mondo, in un qualche luogo di fiaba. I pochi libri letti e amati erano stati libri di fiabe, e in una di quelle storie aveva letto di giardini segreti. A volte la gente ci andava per dormire per un centinaio d’anni, e questo le pareva assai stupido. Non aveva nessuna inenzione di andarci a dormire, anzi, diventava diventava sempre più sveglia ogni giorno che trascorreva a Misselthwaite.

Il giardino segreto, di Frances H.Burnett

Per informazioni

Biblioteca Il falco magico
Palazzo dei Pio, Piazza Martiri, 59 – 41012 Carpi
Tel. 059/649963
falcomagico@carpidiem.it

Biblioteca di Campogalliano
Via Rubiera, 1 - 41011 Campogalliano
Tel. 059/526176

Biblioteca di Novi
Piazza 1. Maggio, 17 – 41016 Novi
Tel. 059/6789120

Mulino – Biblioteca Ragazzi
Via P. Nenni, 55 – 41019 Soliera
Tel. 059/568587

I segnalibri del Il giardino segreto
image
image
image
image


Visite: 11208